CHIUDE CON NUMERI POSITIVI LA TERZA EDIZIONE DI VIVA LA TERRA!

La folta presenza di pubblico, proveniente anche da altre regioni, testimonia il crescente interesse degli italiani per l’agricoltura, il  buon cibo e per gli animali da cortile e il gradimento per la formula della mostra-mercato arricchita da laboratori per bambini e adulti.  

Orti, giardini, vita in fattoria, agricoltura sociale e biologica, antiche tradizioni, percorsi sensoriali, laboratori, show cooking, prodotti del territorio: ecco il segreto del successo della mostra-mercato tenutasi sabato 16 e domenica 17 a CarraraFiere, che ha chiuso con numeri gratificanti e positivi:110 espositori  su 12.000 metri quadrati e un numero di visitatori che si attesta sulle cifre della scorsa edizione, 10.000. Molto interessante la provenienza di espositori e prodotti di grande qualità da Piemonte, Liguria, Puglia, Emilia Romagna, Lombardia, Umbria, Veneto e Sardegna oltre che, naturalmente, dalla Toscana.

Gli amanti dei prodotti tipici e biologici hanno potuto acquistare direttamente dai quaranta produttori toscani, previa immancabile degustazione, scegliendo tra un’ampia varietà di prodotti: dal sugo di chiocciole ai formaggi della tradizione, dal Vinsanto a tutte le principali Doc, Docg e Igt del vigneto toscano, e poi salumi di cinta senese, mozzarella di bufala,  pasta, brigidini, legumi ed insaccati, olio extravergine, il tonno dell’Isola d’Elba, birra agricola, ortaggi e frutta di stagione.

Da segnalare la presenza dell’Agri-ristorante, gestito dall’ Officina della Birra  in collaborazione con Coldiretti,che ha presentato  prodotti naturali a KM0,  un ricco menù di carni e verdure di produttori locali, ma anche una scelta di piatti vegetariani.

“La sinergia e la partnership  con Coldiretti hanno consentito ancora una volta di centrare l’obiettivo di CarraraFiere – dichiara il Direttore Generale Luca Figari – costruire una manifestazione capace di unire l’offerta commerciale e quella educativa e di intrattenimento”.
Nel caso specifico di Viva la Terra!, il connubio di cui parla il Direttore Figari ha consentito di far conoscere e apprezzarel’importanza del cibo genuino e i valori profondi della terra e della cultura contadina anche attraverso conferenze, attività didattiche e iniziative dedicate a grandi e piccini.

I bambini sono stati i protagonisti di questa edizione, grazie ad un vero e proprio percorso di edutainment organizzato da Coldiretti e Campagna Amica.
Viva la Terra si conferma, anche in questa terza edizione, un appuntamento formato famiglia. Il richiamo della didattica con oltre 50 attività tra laboratori, percorsi, giochi, presentazioni ed intrattenimento sono l’elemento di grande richiamo di un salone che è nato con la precisa volontà far vivere alla famiglia un’esperienza a stretto contatto con la campagna e con la biodiversità. E le famiglie hanno risposto. – analizza Vincenzo Tongiani, Presidente Coldiretti Toscana – Campagna Amica ha coinvolto oltre 200 aziende agricole contribuendo così sia all’esposizione fieristica sia al ricco calendario di iniziative,elementi che garantiscono al salone curiosità ed interesse anche da parte dei consumatori, sempre più alla ricerca di prodotti di qualità, tracciati e sicuri, e degli hobbisti e contadini fai da te che possono trovare tutto l’occorrente per curare giardini e piccoli orti. Viva la Terra è l’unico contenitore che racconta una campagna che sa anche divertire, educare ed intrattenere. Tutti.

Non solo gioco: bambini e adulti hanno potuto rivivere il contatto con gli animali da fattoria accarezzando la gallina gigante di razza Cocincina, i coniglietti, gli asini, i pony, i maialini, il pastore apuano e la  pecora massese, razze autoctone del territorio.

Molte le iniziative messe in campo anche per gli adulti e volte a riscoprire le antichi arti e tradizioni contadine, dalla realizzazione di tappeti in lana a cura del “Consorzio per la valorizzazione e la tutela della pecora di Zeri”, ai cesti con i rami di castagno a cura deiMaestri Cestai oppure al laboratorio Mani in Pasta dove i produttori agricoli locali insegnano come fare la pasta fatta in casa con ingredienti naturali, fino ai percorsi sensoriali per stimolare i sensi visivi e olfattivi attraverso una camminata in mezzo al verde con tanto di spiegazione sulle particolarità e gli effetti benefici delle piante sul corpo e sulla psiche.

Seguitissimi gli show cooking a cura degli chef di Angelo Po e le presentazione del libro del Mastro Giardiniere Carlo Pagani e del progetto OrtoCollettivo di Genova. Molto apprezzata anche la partecipazione di AMIA Carrara, che ha mostrato all’interno del proprio coloratissimo stand l’importanza del riciclo e del corretto smaltimento dei rifiuti, quindi della sostenibilità ambientale, primo valore per la salvaguardia della terra.

“Il successo di questa manifestazione è dovuto alla capacità di CarraraFiere e di Coldiretti di valorizzare quegli agricoltori che hanno saputo innovare senza stravolgere i propri valori e quelli della cultura contadina – dice il Presidente di CarraraFiere Fabio Felici -. Tra le strade più battute la trasformazione e la vendita diretta di prodotti, dall’ortofrutta ai formaggi, dai salumi ai dolci, che soddisfano la richiesta sempre più pressante del consumatore di coniugare qualità, tracciabilità e prezzo. Il prodotto “rurale”, di campagna, piace, insomma, sta crescendo una sensibilità per un acquisto etico che premia la filiera nel momento in cui si impegna per valorizzare la biodiversità”

Viva La Terra! per i suoi contenuti e per i messaggi positivi che trasmette, oltre ad avere registrato una grande partecipazione di visitatori e la collaborazione di tante associazioni e gruppi che si occupano di temi legati alla sostenibilità, all’agricoltura biologica e alla qualità del prodotto naturale, è un format aperto a idee e collaborazioni di ogni genere che ogni anno si arricchisce di contributi e nuove conoscenze delle quali gli organizzatori fanno tesoro per sviluppare iniziative sempre nuove nel corso dell’edizione successiva, grazie al lavoro attento e professionale dello staff di CarraraFiere.

Viva la Terra è organizzato da CarraraFiere in collaborazione con Coldiretti e con il sostegno dell’Associazione Insieme per l’agricoltura sociale. 

Autori:
Ufficio Stampa Coldiretti, Andrea Berti, andrea.berti@redazionevirtuale.it
Ufficio Comunicazione CarraraFiere,  Laura Malavolta (responsabile) l.malavolta@carrarafiere.it
Gabriella Monti  – g.monti@carrarafiere.it tel. 0585 1812454